la terraLA TERRA

Millenaria culla della civiltà etrusca, Ficomontanino rappresenta il tipico cuore della Toscana vitivinicola. Le sue caratteristiche geofisiche, la sua particolare composizione chimica, offrono l’occasione di produrre un vino dalle caratteristiche irripetibili. La vigna asseconda l’andamento collinare della tenuta, con leggere pendenze ed esposizioni che vanno da sudest a sudovest, ad una altitudine di circa 800 mt/slm.

Il terreno, di medio impasto, di natura mediamente permeabile, è caratterizzato dalle tipiche argille grigio turchine marine con contenuto sabbioso limoso variabile. Questo permette alle radici delle viti di svilupparsi a una certa profondità alla quale possono attingere a strati di terra particolarmente ricchi di sostanze minerali.
L’ecosostenibilità legata al terreno si sposa con la tradizione familiare secondo la quale si lavora con la terra e non contro di essa.

vitignoIL VITIGNO

Le nostre uve rappresentano a pieno titolo la migliore tradizione culturale del vino toscano e offrono agli amanti del buon bere una famiglia di prodotti intensi e amabili, ricchi di profumi e figli di tradizioni millenarie che raccontano ad ogni sorso le storie che questa terra racchiude come un prezioso tesoro culturale.

Ovviamente l’attenzione è stata posta sui vitigni autoctoni e la tradizione locale. La vigna è coltivata secondo la moderna tecnica vitinicola e nel più profondo rispetto dell’ambiente.

La composizione varietale dei vigneti vede una dominanza di Sangiovese, unito a quantità minori di Cabernet Franc e Sauvignon, Merlot, Petit verdot, Colorino e Sauvignon blanc.

metodoIL METODO

Il vino viene fatto in vigna con la qualità delle uve e non in cantina pertanto indispensabile a mantenerne le caratteristiche. Il metodo utilizzato è una spalliera a cordone speronato semplice a 70 cm da terra. La densità di impianto varia da 3500 a 6000 piante ad ettaro.

La cantina, termocondizionata, è dotata di moderni impianti di vinificazione tali da consentire l’ottenimento del massimo risultato dalle uve, che già godono di ottima qualità e da rispettarne, in tutte le fasi, le caratteristiche originarie e dello speciale accento conferito loro dal territorio di provenienza.

Tutti i vigneti vengono trattati secondo il regolamento CEE 2078/92 sulla riduzione dell’impiego di concimi chimici e fitofarmaci in agricoltura.